[email protected] 02.95701.200
F.I.Co. Eataly World
15 dicembre 2016
0

Bologna

F.I.Co. Eataly World – Fabbrica Italiana Contadina – si configura come un parco agroalimentare, con l’obiettivo di ospitare, presentare, e far conoscere l’eccellenza enogastronomica nazionale e la filiera produttiva del settore agroalimentare. All’interno del parco saranno presenti diverse “aree tematiche”, rappresentative del processo di produzione alimentare, tra cui una fattoria con campi dimostrativi e allevamenti didattici, laboratori di lavorazione di prodotti enogastronomici, mercati, botteghe, ristoranti, aule didattiche e un centro congressi.
La struttura, di cui è prevista l’apertura nella seconda metà del 2017, occuperà una superficie di circa 80.000 m2, sorgendo nell’area e all’interno dell’edificio del CAAB – Mercato Ortofrutticolo di Bologna.

F.I.Co. Eataly World sorge nel quadrante nord-est di Bologna, in un contesto caratterizzato dalla presenza di funzioni di eccellenza, quali il parco commerciale “Meraville”, il complesso direzionale “Business Park”, la Facoltà di Agraria e il Centro Agro Alimentare Bolognese – CAAB.
L’area è servita dall’autostrada A14, con l’uscita “Bologna Fiera” a circa 4 km, mentre la stazione ferroviaria dista circa 8 km.
Attualmente, F.I.Co. coinvolge oltre 2.000 aziende e 40 fabbriche contadine artigianali, con circa 3.000 addetti occupati nell’indotto, di cui 700 direttamente all’interno del parco.

Il progetto F.I.Co. vede impegnati CAAB – Centro Agroalimentare di Bologna, il Comune di Bologna e Eataly World.
La realizzazione del progetto di parco agroalimentare prevede la “rigenerazione” dell’edificio principale del CAAB Mercato Ortofrutticolo ed è disciplinata da Accordo di Programma. Lo stakeholder principale è il Fondo Immobiliare PAI – Parchi Agroalimentari Italiani – gestito da Prelios SGR, nel quale hanno investito fra gli altri, Coop, Banca IMI, Unindustria Bologna, Camera di Commercio di Bologna.